Ecobonus infissi 110% e Decreto Rilancio: come sfruttare superbonus e sconto in fattura a Milano e Monza

L’Ecobonus infissi 110%, contenuto nel Decreto Rilancio, è finalmente in Gazzetta Ufficiale. Si tratta di un Super Bonus per l’edilizia che promette di farti ottenere lavori di riqualificazione energetica “a costo zero”.

I dubbi e le domande sull‘Ecobonus infissi 110% sono praticamente all’ordine del minuto. Sono in tanti, infatti, a chiedermi se possono sfruttare Ecobonus 2020, sconto in fattura e altre agevolazioni per sostituire infissi a Monza e Milano. 

Ne ho già parlato nei giorni precedenti, ma adesso che il Decreto è in vigore, voglio aiutarti a comprendere meglio come funziona il nuovo Ecobonus, quali sono i suoi limiti e i requisiti necessari per accedere alle detrazioni previste (in alcuni casi addirittura del 110%) per tuoi lavori di casa.

Ecobonus 110%: come funzionano i nuovi incentivi per l’edilizia?

L’Ecobonus infissi 110% per la messa in sicurezza e la riqualificazione energetica è la novità del momento.

Perché tutti ne parlano?

Si tratta di una detrazione senza precedenti, ideata per rilanciare il settore edilizio attraverso una serie di incentivi che possono coprire le spese fino al 110% del totale.

Uno dei temi che suscita più attenzione in assoluto è lo sconto in fattura. È proprio lo sconto in fattura che potrebbe farti ottenere lavori “a costo zero”. 

Come fare, quindi, per ottenere la maxidetrazione?

Il Decreto Rilancio introduce una serie di novità che modificano i precedenti incentivi (che rimangono comunque attivi). Ecco di cosa si tratta:

  • Ecobonus e Sismabonus cambiano, con detrazioni che aumentano fino al 110% delle spese sostenute (che potrai recuperare in 5 anni), dando la possibilità di ammortizzare l’intero importo dei lavori.
  • Cambia anche la cessione del credito di imposta: l’azienda che si è occupata dei lavori, potrà cederlo a terzi in modo più agevolato.

Le detrazioni Ecobonus infissi 110% e lo sconto in fattura possono davvero rappresentare una grande possibilità per il tuo progetto di riqualificazione energetica.

Attenzione! Per accedere al bonus, è necessario rispettare dei requisiti molto restrittivi. Vediamo quali.

Superbonus 110%: i requisiti da rispettare

Abito a Milano e, soprattutto negli ultimi giorni, anche in tutta la provincia si rincorrono voci e interrogativi sui requisiti per poter beneficiare dei nuovi bonus ristrutturazione.

Tra le tante novità, c’è quella dei beneficiari del bonus che aumentano rispetto agli incentivi passati. 

Ecco chi potrà sfruttare dell’Ecobonus infissi 110%:

  • persone fisiche;
  • istituti autonomi case popolari (IACP) ed equivalenti;
  • coop abitative a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse, posseduti e assegnati in godimento ai propri soci.

All’aumento dei beneficiari, corrispondono però delle regole che rendono più difficile accedere al bonus.

In particolare:

  • per le persone fisiche, gli interventi dovranno interessare la prima casa, altrimenti non si ha diritto ad accedere al bonus;
  • se si vive in appartamento, con la sola sostituzione infissi, NON si ha diritto al bonus 110%.

Lo sconto in fattura e la cessione del credito 2020: gli interventi per cui beneficiarne

Il nuovo Ecobonus infissi 2020 promette detrazioni importanti. Come riportato poco sopra, però, non tutti possono sfruttarle per la riqualificazione energetica della propria casa.

Quali sono, quindi, gli interventi per cui si acquista il diritto al superbonus?

Te li elenco qui di seguito:

  • interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo. Massimale di spesa: 60 mila euro “moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio”. I materiali isolanti utilizzati devono rispettare i CAM-criteri ambientali minimi;
  • interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria. Massimale di spesa: 30 mila euro “moltiplicato per il numero delle unità immobiliari”;
  • interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria. Massimale di spesa: 30 mila euro.

Le spese dovranno essere sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021. Le spese dovranno, inoltre, essere documentate nella maniera prevista per legge.

Appartamenti, infissi e altre limitazioni

Se vivi in appartamento, dunque, con la sola sostituzione infissi, non potrai utilizzare l’Ecobonus infissi 110%. 

Una misura che penalizza alcune province ad alta densità abitativa come Monza e Milano, dove le palazzine sono molto diffuse.

Per quanto riguarda l’acquisto dei nuovi infissi con le misure del Decreto Rilancio, porte e finestre dovranno essere parte di un progetto di riqualificazione energetica più grande e più complesso.

La sola sostituzione degli infissi, infatti, non è coperta da nessuna delle nuove misure previste.

Come fare, in questo caso?

Resta in vigore la possibilità di utilizzare le precedenti detrazioni al 50% e al 65%.

L’Ecobonus infissi 110% può essere preso in considerazione se il lavoro di efficientamento che prevedi andrà a migliorare la tua abitazione di almeno 2 classi energetiche.

Il miglioramento dovrà essere certificato attraverso l’APE (Attestazione di Prestazione Energetica), redatta da un tecnico abilitato.

Quindi, ricapitolando:

  • se abiti in condominio e vuoi cambiare solo gli infissi, l’intervento NON rientra nel super bonus 110%;
  • se il condominio decide di affrontare un progetto di riqualificazione energetica complessivo, gli infissi potrebbero rientrare nel recupero fiscale del 110%;
  • se vivi in una casa indipendente e vuoi procedere a una riqualificazione energetica, potresti avere diritto al super bonus del 110%.

Decreto Rilancio ed Ecobonus 2020: come fare se abiti in provincia di Monza e Milano

L’argomento è complesso e le variabili sono tante. Per questo motivo, abbiamo attivato una collaborazione con i nostri Consulenti Energetici, per aiutarti a valutare procedure e progetti senza commettere errori. 

Abbiamo adottato un sistema di analisi specifico per te: il sistema RiqualifiCasa ti guida, attraverso una serie di step, ad ottenere il massimo beneficio dalle detrazioni previste.

Il sistema RiqualifiCasa ci consente di esaminare l’attuale stato energetico della tua casa e capire se hai diritto ad accedere all’Ecobonus infissi 110% e quali sono gli interventi da effettuare.

Puoi ottenere maggiori informazioni cliccando su questo link.

Attenzione! 

NON cliccare sul link se abiti in appartamento e pensi di sostituire i soli infissi con il bonus 110%.

In questi casi, non avrai possibilità di utilizzare nessuna delle nuove misure previste. 

"IN 5 STEP"
La guida Finestra Smart

Le informazioni indispensabili per cambiare i tuoi serramenti, senza spendere soldi inutilmente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.